05 Luglio 2011

Gf dei Sibillini: 1.200 sulle rampe di Sassotetto

Cambiato all'ultimo il percorso lungo: via Forca di Presta, il tracciato non ha perso né bellezza né difficoltà

Il sole, i monti delle Marche e un'organizzazione ormai rodata che nel giro di tre giorni ha preparato un percorso alternativo, per gli atleti del lungo.

La 21ª edizione della Gran Fondo dei Sibillini va in archivio con un bel successo di partecipazione: 1.200 i fondisti al via. E questo nonostante il divieto, arrivato alla vigilia, di passare nella Piana di Castelluccio e salire sulle rampe di Forca di Presta. Lo stop è stato motivato dall'esigenza di non creare sovrapposizioni con il concerto del grande violinista Uto Ughi.

Così gli organizzatori, i fratelli Giustozzi, hanno dirottato in tempi record la carovana sulle salite di Rustici, Sassotetto, Pintura di Bolognola (Cima Coppi) passando per Macereto e Cupi di Visso fino al Passo Fornaci, per poi tornare sul percorso classico.

Il tracciato non ha comunque perso né bellezza né difficoltà, proponendo agli atleti un giro di 157 chilometri con un identico dislivello.

 

La giornata di sole ha esaltato il richiamo della Gran Fondo. Nel lungo, sulle rampe della nuova salita di Sassotetto, è andato in fuga Tommaso Elettrico (Team Sistem) insieme al compagno di squadra Vito Buono. Il forte atleta lucano è riuscito a mantenere il vantaggio per 60 chilometri fino all'arrivo di Caldarola, insieme a Buono. Terzo, a cinque minuti di distacco, è arrivato Davide D'Angelo del Viner Factory Team Nautilus.

Anche la corsa femminile ha visto l'arrivo in tandem delle due compagne di squadra, Florinda Neri e Monica Bandini della Tubozeta Somec. Il successo va a Neri, terza Sandra Marconi del Mary Confezioni Cycling Team.

Sul percorso corto, invece, l'azione risolutiva arriva nel finale, con l'allungo di Orazio Falconi (Frecce Rosse Rowabike) che vince davanti ad Alessandro D'Andrea (New Limits Studio Moda) e il compagno di squadra Daniele Volpe. Tra le ragazze ancora un successo di Daria Morganti (Santarcangiolese), dopo il trionfo una settimana prima alla Gran Fondo dei Colli Piceni.

All'arrivo i partecipanti hanno trovato un ricco e rinfrescante pasta party che oltre ai piatti prevedeva cocomero fresco, gelato, vernaccia e dolci. Importante anche il gadget previsto, un giubbino della Runners che sarà recapitato a casa degli iscritti.

 

Per la classifica ed altre info:

www.granfondodeisibillini.it