articoli correlati

Il Verbano sui pedali16.10.2012Il Verbano sui pedali
17 Ottobre 2012

GF d'Istria: esordio ok

In 400 si sono presentati ai nastri di partenza della 1ª edizione della manifestazione croata. Due percorsi che si sono dipanati fra mare e filari di viti


Vai alle foto


servizio speciale di Sauro Scagliarini


UMAGO (CROAZIA) - Un lungo tavolo in cima ad una salita con tanti vassoi di strudel ben spolverati di zucchero a velo. A poca distanza file di bicchieri ben ordinati pieni di succo di mela. Nelle colline intorno lunghi filari di viti iniziano a prendere i colori autunnali. E mentre si assaporava la tipica torta anche il gusto confermava di essere ad un ristoro di una granfondo in Alto Adige.

Per ritornare alla realtà bastava guardare in lontananza, oltre le colline, e vedere il mare dell’Istria e di Umago, da dove circa 400 ciclisti sono partiti per la prima edizione della Granfondo dell’Istria.

Due i percorsi, lungo 161 chilometri (dislivello 1.550 metri) e corto 84 chilometri (dislivello 800 metri), che riprendevano quelli delle due tappe del Giro d’Italia 2004. L’evento, che è l’unica gran fondo che si svolge in Croazia, è nato usufruendo dell’esperienza di diverse manifestazioni mtb che si svolgono sul territorio da molti anni, con l’organizzazione inglobata nel team del consorzio dell'Istria nord-occidentale, la società che raggruppa aziende alberghiere ai comuni di Umago e Cittanova, insieme a quelli collinari di Buie e Verteneglio, dove il percorso mai piatto si sviluppa.

Gli italiani, insieme a sloveni e croati, erano il gruppo più numeroso e la matrice multinazionale è lampante con 11 paesi rappresentati. Alla partenza anche tre professionisti, i migliori ciclisti croati attualmente in attività:  Vladimir Miholjevic, campione croato in carica del team Acqua & Sapone, i fratelli Robert e Emanuel Kiserlovski, il primo alla Astana e il secondo che è stato il vincitore della manifestazione.

Spulciando le classifica fa piacere notare che nel corto si è classificata 13ª assoluta, e prima di tutti gli italiani, la triatleta Marina Novel che faceva parte di un secondo gruppetto, terminato a poca distanza da quello dei primi, e del quale faceva parte anche l’ex-pro Rodolfo Massi, che indossò la maglia a pois al Tour del 98, in Istria ad accompagnare un gruppo di amici ciclisti.

L’organizzazione è già sintonizzata sul 2013: data anticipata in settembre, maglia tecnica in omaggio agli iscritti, altre attività extra-ciclistiche e cicloturistiche soft, pensando ai bambini e agli accompagnatori non ciclisti che avranno la piacevole occasione di conoscere un territorio ricco di fascino.



Per le classifiche e altre curiosità cliccare qui