16 Aprile 2013

La Bettini "baciata" dalla Primavera

La manifestazione della Geotermia Granducato di Toscana porta in piazza 1.100 cicloturisti. Un percorso ricco di saliscendi che hanno divertito gli appassionati

 

Ha fatto il pieno di iscritti la sedicesima edizione della Granfondo Paolo Bettini – La Geotermia, che domenica 14 aprile ha portato in piazza a Pomarance oltre 1.100 ciclisti dei quasi 1.400 iscritti.

Un successo dovuto anche dalla bellissima giornata di Primavera e dalla gran voglia di potere finalmente pedalare dopo settimane di tempo inclemente e temperature non certo primaverili.

I primi a partire, alle 9.30, sono i numerosi cicloturisti, che hanno scelto di godersi la giornata senza l'ansia dell'agonismo, ben scortati dal "Grillo" Paolo Bettini, che si è incaricato del ruolo di pacer.

Immancabile la Filarmonica "Giacomo Puccini" che come ogni anno allieta l'attesa in griglia con musica prettamente dal vivo. Alle 10 in punto Loris Martignoni, Sindaco di Pomarance, sventola la bandiera a scacchi e la manifestazione prende il via.

Dopo il primo breve tratto a velocità controllata necessario per uscire dal centro abitato, inizia la bagarre.  La salita di Castelnuovo Val di Cecina opera la prima selezione di giornata, lanciando in avanscoperta un manipolo di una quindicina di corridori, inseguiti da un gruppetto altrettanto nutrito. Il gioco si fa duro fin da subito e i continui scatti frantumano il gruppo, tanto che in testa resta un quintetto, inseguito dal resto dei due gruppi, alla spicciolata. Il vantaggio è già di due minuti e trenta secondi.

Si affronta la salita che riporta a Pomarance, dove è anche posto l'arrivo del percorso medio. Alla rotonda svoltano in sequenza Enrico Saccomanni, Riccardo Salani e Alessio Gori, con il parmense (ma di origini toscane) Saccomanni che passa il traguardo a braccia alzate.

Del battistrada si dirigono verso il "giro del Pavone" i due compagni di squadra Francesco Cipolletta e Raimondas Rumsas, ma dalle retrovie si stacca l'altro compagno di squadra, il russo Alexander Zhdanov, che rientra sui fuggitivi con lo scopo di dar man forte ai compagni.

Manca l'aggancio Matteo Zannelli, che si lancia in un inseguimento senza successo, tramutato in una cronometro individuale di quaranta chilometri. Si guadagna così un meritatissimo quarto posto.

La corsa si chiude praticamente qui. I tre faranno corsa a sé e giungeranno in parata all'arrivo. Il sistema di cronometraggio assegna la vittoria a Cipolletta, e a seguire Zhdanov e Rumsas.

Senza storia la corsa rosa, con la fiorentina Ilaria Rinaldi, che stravince, giungendo al traguardo addirittura in 7a posizione assoluta a soli otto minuti dal vincitore. Dietro di lei, la garfagnina Claudia Bertoncini e la Californiana Candice Criscione, ormai adottata dalla terra toscana.

Sulla mediofondo la vittoria femminile la coglie la parmense Ilaria Lombardo, compagna di squadra e nella vita di Saccomanni. Dietro di lei Francesca Martinelli e Maurizia Landucci.

E' nuovamente il GS Cicli Gaudenzi ad assegnarsi la palma d'oro tra le società, davanti al Futura Sport Cicli Zapier e alla Riders Team Cecina.

Si chiude con le gambe sotto al tavolo del pasta party gestito dal gruppo "I cinghialai", imbandito con un menù a base di cinghiale distribuito a ciclisti e famigliari senza limiti di quantità, la terza prova del Giro del Granducato di Toscana.

Il Giro del Granducato di Toscana dà così appuntamento a domenica 21 aprile a Viareggio (Lu) per la Granfondo Internazionale BMC Diavolo in Versilia.

 

INFO

http://veloetruriapomarance.it/2011/


CLASSIFICHE
GRANFONDO MASCHILE
1. Francesco Cipolletta (Gfdd Altopack); 03:29:37; 36,81km/h
2. Alexander Zhdanov (Gfdd Altopack); 03:29:38; 36,65km/h
3. Raimondas Rumsas (Gfdd Altopack); 03:29:38; 36,8km/h
4. Matteo Zannelli (Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport); 03:32:28; 36,2km/h
5. Giorgio Falasconi (Cycling Team Altotevere); 03:35:36; 35,76km/h


GRANFONDO FEMMINILE
1. Ilaria Rinaldi (Asd Cavallino Tenticiclismo); 03:37:25; 35,32km/h
2. Claudia Bertoncini (Velo Club Maggi 1906 Asd); 04:15:33; 30,06km/h
3. Candice Criscione (Gs Cicli Gaudenzi); 04:15:57; 30,11km/h
4. Alina Casillo (Mtb Club Cecina); 04:26:02; 28,95km/h
5. Suzanne Regul (Gs Cicli Gaudenzi); 04:37:38; 27,73km/h

MEDIOFONDO MASCHILE
1. Enrico Saccomanni (Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport); 02:18:45; 37,65km/h
2. Riccardo Salani (Eneganzerozero Team); 02:18:49; 37,7km/h
3. Alessio Gori (Asd Sansoni Team); 02:18:52; 37,65km/h
4. Giacomo Sansoni (Asd Sansoni Team); 02:20:08; 37,31km/h
5. Simone Orsucci (Ciclo Team San Ginese); 02:20:13; 37,36km/h


MEDIOFONDO FEMMINILE
1. Ilaria Lombardo (Pol Cral Vigili Del Fuoco Genova Punto Sport); 02:35:00; 33,78km/h
2. Francesca Martinelli (Velo Club Maggi 1906 Asd); 02:41:30; 32,42km/h
3. Maurizia Landucci (Polisportiva Croce Rossa); 02:45:39; 31,64km/h
4. Patrizia Cabella (Oro Italiano Rodman Team); 02:46:55; 31,29km/h
5. Barbara Nanna (Asd Riders Team Cecina); 02:47:08; 31,31km/h


SOCIETA'
1) GS Cicli Gaudenzi
2) Gs Futura Sport Cicli Zapier Cicloamatori Pontedera
3) Asd Riders Team Cecina