18 Maggio 2013

Italia, Austria e Slovenia, il tour cicloturistico dei tre confini

Inforcare la bicicletta e attraversare i confini di tre nazioni: Italia, Austria e Slovenia per rivivere indirettamente momenti storici che hanno condizionato la storia italiana e internazionale

 

Il tour cicloturistico di circa 310 – 350 chilometri proposto da Funactive parte da Dobbiaco (Alta Val Pusteria)  e attraverso la ciclabile della Drava e del Gail, attraversa le città di Lienz e Oberdrauburg, poi la slovena Bled con il suo lago incastonato nelle Alpi Giulie e Caporetto famosa per la battaglia della Grande Guerra. Un viaggio storico, culturale, ma anche gastronomico alla scoperta dei vigneti friulani e delle tante cantine della zona, alla vigilia del centenario dell’inizio della Grande Guerra. Ogni partecipante verrà fornito di un approfondito road book con le indicazioni stradali, chilometriche e tutti i dettagli dei luoghi attraversati d’interesse storico, artistico, sociale, ma anche le curiosità e i numeri utili per ogni evenienza.

 

 

DURATA: 8 Giorni/7 notti

PERIODO: partenze del viaggio individuale arrivo ogni sabato dal 04/05/2013 (prima partenza) al 21/09/2013 (ultima partenza); partenze del viaggio di gruppo guidato arrivo sabato 25/05/2013 e 01/06/2013.

PREZZO: costo del viaggio individuale a partire da 668,00 € in camera doppia con colazione; costo del viaggio di gruppo guidato a partire da 985,00 € in camera doppia con mezza pensione.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE 

Il tour è un percorso facile, che si snoda lungo comode piste ciclabili e strade secondarie. Il tour è adatto a ragazzi con la propria bici a partire da 14 anni di età.

 

Il VIAGGIO GIORNO PER GIORNO

1° giorno: Arrivo in Alta Val Pusteria (Dobbiaco / Villabassa) 

Arrivo individuale in hotel. Parcheggio disponibile nelle vicinanze dell'hotel.

 

2° giorno: Alta Val Pusteria - Oberdrauburg (65 km circa, in leggera discesa) 

Dallo spartiacque tra la Drava ed il Rienza sulla Sella di Dobbiaco si scenderà dolcemente in bicicletta attraversando il confine italo-austriaco lungo il fiume Drava per arrivare nella città di Lienz, capitale del Tirolo orientale, e poi a Oberdrauburg, borgo carinziano circondato da antiche pievi e imponenti manieri.

 

3° giorno: Oberdrauburg - Feistritz (55 km circa) 

Con un breve trasferimento in minibus sul Gailberg Pass, si partirà in direzione Kötschach-Mauthen, un paese di circa 3.700 abitanti adagiato nella valle della Gail, si proseguirà poi sulla pista ciclabile della Gailtal, una delle più caratteristiche valli carinziane, punteggiata di boschi e laghi, correndo infine sotto le creste delle Alpi Carniche verso Hermagor ed il lago di Pressegger. Il Pressegger, incastonato in una vastissima cintura di canneti con una temperatura che arriva a 28°, è uno dei laghi più caldi d'Austria, vero e proprio gioiello naturale della Gailtal. Dopo una rilassante pausa sul lago, si giungerà al piccolo paese di Freistritz: destinazione della tappa.

 

4° giorno: Feistritz - Bled (65 km circa) 

Partiamo dal paesino carinziano in direzione del confine italiano. Ci fermiamo per una sosta a Tarvisio, da dove poi proseguiamo verso la Slovenia. La pista ciclabile ci permette di ammirare in tutta la sua interezza la vastità di una natura meravigliosa ed incontaminata fino a Kranjska Gora, nell’alta valle della Sava fra le Caravanche a nord e le Alpi Giulie, dove nasce l’Isonzo, a sud. Continuiamo verso il capolinea odierno, Bled, che ci aspetta per una serata esclusiva con il suo romantico lago e le sue rigeneranti fonti ter-mali.

 

5° giorno: Bled - Cividale (50 km circa) 

Con un comodo trasferimento in treno da Bled, si raggiungerà Most na Soci (Santa Lucia d’Isonzo in italiano) uno dei più importanti insediamenti preistorici in Europa, nella valle dell’Isonzo, vero e proprio paradiso per gli amanti di canoa, kajak e sport d’avventura. Da Most na Soci ci si dirigerà verso Caporetto – la cittadina che diede il nome alla rotta delle truppe italiane nell’ottobre del 1917 –  dove si potrà si potrà visitare il museo. Poi, rientrando in Italia, si scenderà lungo le valli del Natisone verso Cividale, città plasmata da un crogiuolo di culture: celtica, romana, longobarda, franca, germanica, veneziana.

 

6 ° giorno: Cividale - Gradisca (40 - 80 km circa) 

Dalla città ducale di Cividale ci si dirigerà verso il cuore del vigneto friulano, il Collio. Qui sarà possibile degustare pregiati vini autoctoni nelle numerose e fornite cantine della zona. Lasciandosi alle spalle le dolci colline goriziane, si proseguirà verso Gradisca: fortezza sorta sulle sponde meridionali dell’Isonzo, contesa per secoli fra Austria e Venezia. I ciclisti più allenati potranno raggiungere Udine, la capitale del Friuli, visitandone il bellissimo centro storico.

 

7 ° giorno: Gradisca - Trieste (40 km circa) 

Dalla fortezza di Gradisca si salirà verso il Carso, carico di memorie della Grande Guerra, per dirigersi poi verso il mare Adriatico. Sul golfo di Trieste si avrà il tempo per visitare il Castello di Miramare e la città, luogo ideale per capire il legame fra gli Asburgo e Trieste con la splendida piazza dell’Unità d’Italia prospiciente il mare e i suoi eleganti itinerari fra cultura mitteleuropea e religiosità multietnica.

 

8 ° giorno: Partenza 

Partenza individuale o possibilità di prolungare il soggiorno.

 

BICICLETTE A NOLEGGIO 

Bicicletta a 21 cambi (modelli da donna e da uomo) Noleggio della bicicletta 65,00 €.

Bicicletta a 7 cambi (modello unisex) con freno a contropedale (su richiesta, disponibilità limitata)

Bicicletta elettrica (modello unisex, su richiesta, disponibilità limitata)

 

INFO

web www.funactive.info 

tel 0474 771210